Congressi:
Vai
Occhio secco e menopausa
Pubblicato su:
La Rivista Italiana di Ostetricia e Ginecologia n. 4
Abstract A large number of ocular diseases affect women in post-menopausal period. The etiopathogenesis of ocular pathologies in menopause still remains unclear, probably due to their multifactorial origin. Hormonal status and sex steroids influence the ocular surface during the entire life, both in male and females. This is accomplished by the presence of specific estrogenic and androgenic receptors at the level of the ocular surface and of the Meibomian gland. In post-menopausal patients hormonal deficiency joins and perhaps reinforces aging effects in the pathogenesis of dry eye, a very common disease often underestimated in the clinical ophthalmologic practice. The efficacy of hormonal replacement treatment in recovering dry eye symptoms and tear function is currently under debate, in balance between a therapeutic or a promoting effect of this disease. The treatment of dry eye with hormonal-based eye drops still represents a challenge, based upon scientific assumptions but not yet demonstrated on a clinical basis and is still the subject for experimental trials.
Riassunto L’impatto che la condizione di menopausa ha sull’insorgenza di patologie oculari non è ancora del tutto chiarito, in quanto anche il naturale processo di invecchiamento risulta un importante fattore concausale. L’assetto ormonale ed in particolare gli steroidi sessuali influenzano la superficie oculare durante l’intera vita in entrambi i sessi, con effetti mediati dalla presenza di specifici recettori per estrogeni ed androgeni a livello degli epiteli della superficie oculare e delle ghiandole di Meibomio. La carenza ormonale nelle pazienti in menopausa si associa agli effetti dell’età nella patogenesi dell’occhio secco, una condizione molto comune ma talora sottostimata nella pratica quotidiana. L’efficacia della terapia ormonale sostitutiva sul recupero funzionale e sulla sintomatologia della secchezza oculare appare tuttora in bilico tra l’effetto positivo e l’effetto promotore della patologia stessa. La terapia dell’occhio secco mediante somministrazione topica di ormoni rappresenta un’interessante alternativa agli attuali presidi, ma è ancora in fase clinica sperimentale.