Congressi:
Vai
Risvolti psicologici dell’interruzione volontaria di gravidanza: report di una ricerca empirica preliminare
Pubblicato su:
La Rivista Italiana di Ostetricia e Ginecologia n. 23
Abstract The present study aims to increase knowledge about psychological repercussions due to antenatal death. First they’ll come to describe two types of pregnancy interruption happened in a spontaneous way, that is the stillbirth and the miscarriage; subsequently it will come discussed the abortion. Relatively this last thematic, it will be presented an empirical research on a total of 21 subjects, oriented to deepen the impact at a psycho physiological level of the decision to abort. At this purpose, three tests have been administer: Beck Depression Inventory (BDI) - Symptom Check List Revised (SCL-90-R) - Satisfaction Profile (SAT-P). The administration have been made in two times: 1) the operation day 2) a month after that. Conclusions are generally concordant with previous studies, that support than the abortion doesn’t induce severe psychological and psychiatric consequences, nor in short and long terms. Intrinsic purpose of the treatment is also to pick and evidence the different blends that characterized the answers to three interruption types of pregnancy above-citeds and compare them.
Riassunto Il presente studio è finalizzato all'incremento delle conoscenze sulle ripercussioni psicologiche conseguenti alla morte prenatale. Vengono descritti due tipi di interruzione della gravidanza, che avvengono in modo naturale, quali l'aborto spontaneo e la morte endouterina; in seguito viene trattato l'aborto volontario. Rispetto a quest'ultima tematica, viene presentata una ricerca empirica su un campione di 21 soggetti, orientata a valutare l'impatto a livello psico-fisiologico della decisione di interrompere la gravidanza. A tale scopo, sono stati somministrati tre test: il Beck Depression Inventory (BDI), il Symptom Check List Revised (SCL-90-R) e lo SatisfactionProfile (SAT-P). La somministrazione è avvenuta in due tempi: 1) il giorno dell'intervento 2) un mese dopo. Le conclusioni sono generalmente in accordo con gli studi precedenti, i quali sostengono che l'IVG non provoca gravi conseguenze psicologiche e psichiatriche, nè a breve nè a lungo termine. Intrinseco scopo della trattazione è anche evidenziare le diverse caratteristiche relative alle reazioni ai tre tipi di interruzione della gravidanza sopra citati e compararle.