Congressi:
Vai
Contraccezione ormonale nella premenopausa
Pubblicato su:
La Rivista Italiana di Ostetricia e Ginecologia n. 2
Abstract The period preceeding menopause is characterized by menstrual irregularities such as unpredictable ovulation and dysfunctional uterine bleeding (DUB).
During perimenopause pregnancy is often unintended and unwanted. Hormonal contraception provides noncontraceptive benefits including decreasing in dysfunctional uterine bleeding, a relief from vasomotor symptoms, maintenance of bone mineral density, a reduced endometrial, ovarian and colorectal cancer risk. Estroprogestinic contraception is safe for healthy non-smoking women over 35 years of age. The levonorgestrel-releasing IUD is a good option for women with DUB.
Riassunto Il periodo che precede la menopausa, pur essendo caratterizzato da cicli mestruali irregolari, mantiene in ogni modo la fertilità femminile con una frequenza ovulatoria ridotta, e imprevedibile rispetto all’età giovanile. Spesso la gravidanza in premenopausa è un evento inatteso e indesiderato.
La contraccezione ormonale garantisce dei benefici non contraccettivi, quali la riduzione dei sanguinamenti uterini disfunzionali, il miglioramento della sintomatologia vasomotoria, il mantenimento della massa ossea, la riduzione del cancro dell’endometrio, dell’ovaio e del colon-retto. La contraccezione estro-progestinica non è controindicata nella donna sana sopra i 35 anni, non fumatrice. Il dispositivo intrauterino con rilascio di Levonorgestrel è una valida alternativa nelle pazienti con alterazioni del ciclo a carattere menometrorragico.