Congressi:
Vai
Il sistema intrauterino a rilascio di levonorgestrel (Mirena®) nel trattamento dei flussi mestruali abbondanti. Un presidio terapeutico ancora troppo poco utilizzato in Italia.
Pubblicato su:
La Rivista Italiana di Ostetricia e Ginecologia n. 22
Abstract The definition “Heavy Menstrual Bleeding” (HMB, SIGO 2007) exceedes the old classifications (menorrhagia, menometrorrhagia, etc) and aims to include all them in a single term. It comprehends also subjective aspects of the phenomenon which are not considered in the traditional terms, as symptoms related to anemia (asthenia, difficulty of concentration), personal and social consequences, and more generally the quality of life. Too often the patient lives tiring and confusing years, similar to a Dantesque circle, in which after an exhausting medical therapeutic obstinacy the hysterectomy is proposed as the true and only solution for the hemorrhagic symptom. The levonorgestrel-releasing intrauterine system should be offered before any surgical operation, if there are no contraindications. Despite the scientific evidences, the international societies recommendations, the multiple therapeutic effects of the IUS-Levonorgestrel, its use is in Italy - compared to all other countries - on the margins of the treatment choices.
Riassunto La definizione Flusso Mestruale Abbondante (FMA, SIGO 2007) rappresenta un superamento delle vecchie classificazioni (menorragia, menometrorragia, ecc) e ha l’obiettivo di comprenderle tutte in un unico termine. Permette inoltre di cogliere anche gli aspetti soggettivi del fenomeno che nei termini classici non vengono considerati, fra cui sintomi legati all’anemia secondaria quali l’astenia, la difficoltà di concentrazione, le conseguenze sul piano personale e sociale e più in generale la qualità della vita. Ancora troppo spesso la paziente si trova a vivere anni faticosi e confusi, simili ad un girone dantesco, in cui dopo un’estenuante accanimento terapeutico di tipo medico si arriva all’isterectomia, proposta come la vera e unica soluzione che risolve il sintomo emorragico. Lo IUS al levonorgestrel dovrebbe essere proposto prima di ogni intervento di tipo chirurgico, se non vi sono controindicazioni. Nonostante le evidenze scientifiche, le raccomandazioni delle società internazionali , le molteplici azioni terapeutiche del dispositivo intrauterino a rilascio di levonorgestrel, l’utilizzo di tale presidio resta in Italia – rispetto a tutti gli altri paesi – ai margini delle scelte terapeutiche effettuate.