Congressi:
Vai
L’impiego del fluconazolo nella terapia delle vulvo-vaginiti da candida: up-to-date
Pubblicato su:
La Rivista Italiana di Ostetricia e Ginecologia n. 17
Keywords:
FluconazoleCandidaVaginitis.
Abstract Vulvovaginal candidiasis (VVC) is still a widespread problem, mostly among women of childbearing age, because of incomplete knowledge about its pathogenesis. A great step forward in the treatment of such disease has been made by introducing azole drugs in general, and, among them, fluconazole in particular, by virtue of its efficacy, high selectivity, oral comfortable way of administration, very low toxicity by usual therapeutic dosage as well. After almost 20 years since its introduction, this drug maintains nearly unchanged the features which conferred its success in the treatment of one of the most frequent types of vaginitis.
Parole Chiave:
FluconazoloCandidaVaginite.
Riassunto La vulvovaginite da Candida (VVC) rimane ancora oggi un problema diffuso in tutto il mondo, specialmente nelle donne in età riproduttiva, a causa delle conoscenze incomplete riguardo alla sua patogenesi. Un grande passo in avanti nel trattamento di tale patologia è consistito nella introduzione dei farmaci azolici in generale, e del fluconazolo in particolare, in virtù della sua efficacia ed alta selettività, della comoda somministrazione per os e della tossicità estremamente bassa ai normali dosaggi terapeutici. A quasi venti anni dalla sua introduzione, questo farmaco ha conservato pressoché inalterate le caratteristiche che ne hanno decretato il successo nella terapia di una delle cause più frequenti di vaginite.