Congressi:
Vai
Il Les in gravidanza. Fattori prognostici, implicazioni ostetriche e rischi materno-fetali; modalità di sorveglianza e opzioni di trattamento
Pubblicato su:
La Rivista Italiana di Ostetricia e Ginecologia n. 10
Abstract Systemic Lupus Erythematosus (LES) is one of the most common immune system disorders that primarily affects young women and the changes in the functioning of the immune system during pregnancy can flare self reactions and the resulting signs (anaemia, thrombocytopenia, hypertension, nephropathy, rashes, arthritis). Furthermore, the presence of non specific antibodies (anticardiolipin and LAC) increases the risk of miscarriage, placental detachment or insufficiency, whilst anti-Ro and/or anti- LA antibodies can cause fetal heart damage with severe congenital heart block. The abovementioned reasons have contributed to the consideration that pregnancy in a LES patient is a very dangerous and sometimes deadly condition. Recent studies helped reconsider prognostic outcome in LES pregnancies, thanks to the use of particular drugs and the recognition of adverse risk factors. Furthermore, progress in the ultrasound examination technique has made early identification of maternal hypertension and fetal growth restriction or cardiac anomalies, possible.
Riassunto Il Lupus Eritematoso Sistemico (LES) è tra i disordini immunitari più frequenti nelle donne in età fertile e le modificazioni funzionali del sistema immunitario tipiche dello stato gravidico, spesso accentuano i fenomeni contro il self e le manifestazioni ad esso legate (anemia, piastrinopenia, ipertensione, nefropatia, rash, artralgie). Inoltre la presenza di alcuni gruppi di anticorpi non organo specifici frequenti nelle pazienti affette da LES (anti cardiolipina, anti LAC) aumenta il rischio di abortività, insufficienza placentare e distacco di placenta, mentre anticorpi materni del tipo anti-ENA (anti-Ro e anti LA) possono danneggiare il sistema elettrico del cuore fetale causando gravi bradiaritmie. Questo ha contribuito a radicare la convinzione che nella donna con il LES la gravidanza ha esito molto spesso sfavorevole e talora fatale. Recenti segnalazioni hanno portato a rivedere il giudizio prognostico sulla gravidanza nelle donne con LES, in particolare grazie all’impiego di alcuni farmaci e all’individuazione di alcuni fattori di rischio associati ad eventi ostetrici avversi. Infine lo sviluppo dell’ecografia consente di identificare i casi di patologia ipertensiva materna, restrizione di crescita ed anomalie di funzionamento cardiaco fetali.