Congressi:
Vai
Diagnosi e terapia della gravidanza extrauterina
Pubblicato su:
La Rivista Italiana di Ostetricia e Ginecologia n. 25
Abstract Ectopic pregnancy (EP) occurs when a gestational sac becomes implanted at a site other than the endometrium of the uterine cavity. The most common location is the fallopian tube, which accounts for 95 percent of all ectopic gestations, but EP also occur in cervical, ovarian, interstitial, abdominal locations or in a previous cesarean scar. Heterotopic pregnancy refers to the combination of an intrauterine and concurrent pregnancy at an ectopic location. EP is a potentially life-threatening condition, due to the risk of severe internal bleeding and shock, caused by the rupture of the organ on which it is implanted. The diagnosis before rupture should be based on a combination of clinical and risk factors evaluation, quantitative assay for human chorionic gonadotropin (hCG) and findings on high resolution transvaginal ultrasonography . Early diagnosis is not only potentially life saving, but may decrease the number of operative procedures and allow conservative management options such as methotrexate. The aim of this study was to evaluate the present role of ultrasonography in the diagnosis of different forms of EP and how it can improve expectant, medical and surgical management.
Riassunto Per gravidanza ectopica (GE) si intende l’impianto del sacco gestazionale al di fuori della cavità del corpo uterino. Gran parte delle GE sono tubariche (95%), altri siti d’impianto sono la cervice, l’ovaio, la porzione interstiziale della tuba, l’addome e la pregressa cicatrice isterotomica di un taglio cesareo. Per gravidanza eterotopica si intende la contemporanea presenza di gravidanza intra ed extrauterina. La GE è una condizione potenzialmente letale, visto il rischio di grave emorragia interna e shock, causati dalla rottura dell’organo su cui è impiantata. La diagnosi prima della rottura si basa sull’esame clinico, sulla valutazione dei fattori di rischio, sul dosaggio della gonadotropina corionica umana (hCG) e sull’ ecografia transvaginale. La diagnosi precoce non solo può salvare la vita alla paziente, ma può anche ridurre il numero di interventi chirurgici e permettere terapie conservative come con l’utilizzo del metotrexate. Obiettivo di questo studio è la valutazione del ruolo dell’ecografia nella diagnosi delle diverse forme di GE e della conseguente possibilità di migliorare il management medico e chirurgico.