Congressi:
Vai
Allattamento al seno dopo neoplasia mammaria: una scelta possibile.
Pubblicato su:
La Rivista Italiana di Ostetricia e Ginecologia n. 18
Abstract Breast feeding after breast cancer is feasible and safe and should be supported.
Baby advantages are well known, and also for the mother who faced pregnancy after breast cancer diagnosis, beneficial effect on physical and psychological well being have been described.
Counselling is mandatory to help the mother and the newborn to overcome potential problems of a special situation. Reduced milk production from the operated and irradiated breast, latching difficulty in case of unilateral breast feeding, adequacyof milk quantity and quality are issues that have to be discussed with knowledge and patience, to be really helpful to the diad mother-newborn.
Riassunto L’allattamento al seno dopo neoplasia mammaria è possibile e andrebbe incoraggiato.
I vantaggi per il neonato sono indiscutibili e anche per la madre, che ha affrontato la gravidanza dopo la diagnosi di neoplasia , gli effetti sulla salute fisica e psichica sono positivi.
E’ però necessario un counselling scientificamente corretto ed empatico, per aiutare mamma e neonato a risolvere i possibili problemi legati ad un allattamento “speciale”. La ridotta produzione di latte da parte della mammella operata e irradiata, le possibili difficoltà di attacco in caso di allattamento da una sola mammella, la adeguatezza della quantità e della qualità del latte sono temi che vanno affrontati con competenza e pazienza, per essere di vero sostegno alla diade mamma bambino.